La sicurezza sul web

cover-2

La sicurezza sul web è un tema molto importante, da trattare con estrema accortezza.

Ogni giorno senza rendercene conto, siamo esposti decine di volte a virus e malintenzionati, che possono addirittura bloccare i nostri dispositivi, e chiedere un riscatto in denaro per la restituzione dei dati personali.

Ecco alcuni semplici accorgimenti per utilizzare i nostri smartphone, tablet e computer in tranquillità, evitando perdite economiche e la diffusione di dati sensibili.

cover-2-interno

password 2

Le password devono essere sicure, difficili da indovinare.
Il metodo migliore è evitare nomi di familiari, date di nascita o eventi, facilmente rintracciabili tramite i nostri profili social. Il consiglio è di utilizzare programmi come Enpass o True Key, che creano password complesse, memorizzandole in modo sicuro sui dispositivi precedentemente autorizzati.

È anche consigliabile non utilizzare la stessa password per tutti i nostri account.


telefono 2

È molto importante impostare un codice di accesso al telefono e ai nostri dispositivi.

Nel caso in cui lo smartphone venga smarrito, chiunque lo trovi, avrà totale accesso a tutti i dati sensibili, di cui foto, documenti, e, molto spesso, codici e password memorizzati nella rubrica telefonica.


aggiornamenti 2

Gli aggiornamenti migliorano eventuali falle nella programmazione, che gli haker sfruttano per “introdursi” nei nostri computer. Occorre quindi aggiornare costantemente software e firmware del nostro smartphone (questo vale principalmente per Windows e Android, mentre iOs e MacOs sono meno vulnerabili).
Lo stesso discorso vale per i software: risparmiare acquistando software obsoleti, potrebbe portare gravi conseguenze.
Le eventuali brecce, ormai di dominio pubblico, sono utilizzate dagli haker per colpire e infettare i sistemi.


ROUTER 2

Anche il router ha un’estrema importanza quando si tratta della sicurezza sul web.

Telecamere di sorveglianza, computer non protetti e dischi di rete possono essere a rischio se il router non è settato con una password ottimale. La maggior parte dei consumatori non sa che basterebbe entrare nell’apposita pagina web per cambiare utente e password, spesso già impostate con la parola “admin”, quindi facilmente accessibili.


MAIL 2

A quanti è capitato di ricevere strane e-mail sgrammaticate, che promettono fantastici premi o viaggi. Ultimamente le e-mail più pericolose arrivano direttamente da società note, con tanto di logo (es. BRT, Poste Italiane, ecc.), o da aziende collaboratrici, che invitano ad aprire link per verificare lo stato di una spedizione, o a scaricare file .zip contenenti fantomatiche fatture.

In caso di dubbio è imperativo non aprire link né scaricare file; basterà verificare l’indirizzo del mittente per capire che tipo di e-mail abbiamo davanti: la mail in questione sarà inviata, ad esempio, da uno strano indirizzo, come ad esempio “informe.@120665.dedibox.fr”.
è imperativo non scaricare 

PRIVACY 2

È bene evitare di condividere troppo spesso sui social network i nostri spostamenti,

che potrebbero essere tenuti d’occhio da malintenzionati. Lo stesso vale per l’attivazione della geolocalizzazione, una volta avuto l’accesso al nostro dispositivo, sarà facilissimo risalire alla nostra posizione. Anche il bluetooth sempre attivato e settato in modalità “visibile” potrebbe essere un rischio.

 

WIFI 2

Entrare in una rete wi-fi pubblica equivale a collegare il proprio dispositivo ad altri e il traffico non cifrato può essere intercettato. Servizi come SurfEasy possono aiutare a creare un VPN (Virtual Private Network), necessario per attivare un canale privato nella rete wi-fi, dove i propri dati possono viaggiare in forma sicura.

 

BACKUP 2

Effettuando regolari copie dei vari dispositivi, si eviterà di pagare un’offerta in bitcoin fuorilegge per sbloccare i nostri computer (e comunque senza la certezza del risultato), basterà ripristinare tutto con l’ultimo backup effettuato.

NEWS ECONOMICHE DAL MONDO