I luoghi comuni da sfatare sull’alimentazione

I luoghi comuni da sfatare sull'alimentazione

 

I luoghi comuni da sfatare sull’alimentazione e gli alimenti sono davvero tanti e diversi, oltre che sempre nuovi e diffusi. Oggi ve ne proponiamo alcuni, più che mai attuali, e cerchiamo di spiegarvi perché sono davvero dei falsi miti.

Saltare i pasti aiuta a perdere peso

Saltare i pasti non aiuta a bruciare i grassi in eccesso e, quindi, a dimagrire.Inoltre, saltando ad esempio il pranzo, si corre il rischio di mangiare e assumere troppe calorie durante la cena. Gli effetti a lungo termine potrebbero essere negativi in quanto quando non mangiamo, il metabolismo rallenta e le cellule faticano a riprodursi con la naturale rapidità e facilità. È per questo che invece dietologi e nutrizionisti consigliano di fare anche gli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio.

La pasta fa ingrassare

Alimento base della dieta mediterranea tipica del nostro Paese, la pasta non è affatto un pericolo per la linea: al contrario, favorisce il corretto apporto di carboidrati ed è un prezioso alleato nella dieta. Come per tutte le cose, naturalmente, si consiglia di non esagerare, né con le quantità assunte né con i condimenti e i sughi che l’appesantiscono e a volte la rendono meno facilmente digeribile.

La frutta è dietetica e quindi può essere assunta in grandi quantità

La frutta, certamente un elemento fondamentale nella dieta di ognuno perché ricca di vitamine e sali minerali, è un alimento zuccherino e quindi non può essere assunta in quantità eccessive, poiché rallenta la digestione e favorisce il gonfiore addominale.

I grassi vanno eliminati dalla dieta

Insieme a proteine e carboidrati, i grassi sono una delle sostanze nutritive necessarie per un’alimentazione completa. Non possono quindi mancare nella dieta, sia che siano di origine animale (come il burro), sia che siano di origine vegetale (come l’olio extra vergine d’oliva). Come in tutte le cose, non bisogna eccedere nell’assumerli per mantenerne le qualità nutritive.

Anche le proteine vanno evitate

Esattamente come per ciò che riguarda i grassi, le proteine sono sostanze nutritive per una dieta sana e bilanciata. Compongono i muscoli, parte delle ossa e dei legamenti e costituiscono i fondamenti del corpo umano. Gli alimenti più ricchi di proteine sono pesce, pollame e uova, oltre alla carne rossa, naturalmente, che però richiede un po’ più di attenzione alle quantità in cui viene assunta.

I legumi sono proteine vegetali

Ricchi principalmente di carboidrati, i legumi non sono paragonabili alle proteine animali in termini di apporto proteico e valore biologico. Allo stesso modo, le patate non sono comparabili alle verdure: sono tuberi e anch’essi apportano carboidrati, ma hanno un inferiore valore calorico rispetto a pasta, pane e riso.

NEWS ECONOMICHE DAL MONDO