Risparmiare in inverno

privati-singleimg

 

Illuminazione e riscaldamento sono spesso un’incombenza a causa dei costi importanti. Ma risparmiare in inverno, tanto in termini economici quanto energetici, si può e oggi vi diamo qualche consiglio per farlo.

1. Limita la temperatura impostata a 20 gradi una regola essenziale per ridurre gli sprechi ma anche per preservare la salute. Esiste involtre una normativa nazionale, ossia il DPR 412/1993, che stabilisce che sia proprio questa la temperatura ottimale per ambienti salutari e confortevoli.

2. Effettuare una manutenzione e pulizia accurata della caldaia periodiche aiuta a mantenerne l’efficienza e la funzionalità evitando sprechi causati da eventuali malfunzionamenti. Anche i controlli periodici di questi macchinari sono sottoposti a normativa che ne determina la periodicità ed è consigliabile effettuarli nella stagione estiva, in modo tale da non incorrere in disagi quando già fa freddo.

3. Gli infissi isolanti, che permettono la riduzione degli spifferi, sono fondamentali per limitare la dispersione del calore e preservare un’alta conservazione termica. Per limitare la dispersione di calore è inoltre importante abbassare le tapparelle non appena fa buio mentre, in termini di elettricità, si consiglia di spegnere sempre le luci non utilizzate.

4. Non utilizzare tendaggi troppo invasivi, perché potrebbero coprire caloriferi e altre fonti di calore. Cambiare questi accessori per la casa nella stagione invernale sicuramente rappresenta un investimento molto più limitato rispetto a quello delle spese per il riscaldamento.

5. Le valvole termostatiche sono un semplice dispositivo che viene installato direttamente sui caloriferi. Sostituire la classica valvola manuale con quella termostatica ci consente di ridurre fino al 15% le spese relative al buon funzionamento dell’impianto.

6. L’efficienza dei radiatori va sempre mantenuta al massimo per questo è fondamentale spurgare l’aria dagli stessi per permettere all’acqua di circolare liberamente e riscaldare al meglio l’ambiente.

7. Quando i caloriferi non sono accesi, al fine di mantenere l’aria in casa o in ufficio salubre, si consiglia di cambiare l’aria aprendo porte e finestre anche solo per 10 minuti.

8. Durante la notte, o quando non si è in casa o in ufficio per un lungo periodo, è d’uopo spegnere la caldaia per evitarne il funzionamento inutilizzato.

9. Infine un ultimo consiglio: non riscaldiamo gli ambienti nei quali non viviamo. Questo ci permetterà di ottimizzare il costo del riscaldamento anche in grandi abitazioni.

NEWS ECONOMICHE DAL MONDO