Il “Buon esempio” in 5 semplici azioni

buonEsempio_decalogo cut

 

Con un’iniziativa lanciata alla fine del 2017, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare lancia una piccola ma efficace campagna di promozione del “Buon esempio” per migliorare il nostro stile di vita quotidiana, a casa e al lavoro, stando attenti all’ambiente. In 5 semplici azioni! Eccole:

Carta e cartone

  • Stampare i documenti fronte e retro
  • Riciclare per gli appunti i fogli utilizzati in parte o soltanto su un lato
  • Fare la raccolta differenziata di carta, cartoni e tetrapak

Plastica e metalli

  • Bere l’acqua del rubinetto riciclando le bottiglie di plastica
  • Fare la raccolta differenziata di bottiglie, bicchieri del caffè (anche con residui), lattine (e fogli di alluminio) e metalli

Organico

  • Consumare interamente il pasto senza sprecare il cibo
  • Separare i rifiuti organici, evitando di buttare gli avanzi nell’indifferenziata

Indifferenziato

  • Prestare attenzione a separare tutti i materiali riciclabili

Consumi

  • Limitare i consumi il più possibile (per sapere come ridurre i consumi, clicca qui)

Per nostro conto, aggiungiamo una piccola osservazione in più: molti prodotti di scarto che pensiamo non essere riciclabili, in realtà lo sono, o, al contrario, oggetti che pensiamo riciclabili vanno invece nell’indifferenziata (come i post-it). Per qualsiasi dubbio in merito, ti consigliamo di controllare presso l’azienda che si occupa dei rifiuti nella tua città.

Per Modena, Bologna e rispettive province, clicca qui.

Per Reggio Emilia e provincia, clicca qui.

NEWS ECONOMICHE DAL MONDO