6 piante contro le zanzare

6 piante contro le zanzare

 

Comuni, piacevoli alla viste e soprattutto nostrane. Visto che si sta avvicinando l’estate e con lei l’avvento delle tanto detestate zanzare, oggi vi presentiamo 6 piante contro le zanzare, 6 vegetali che, con il loro odore, a noi esseri umani spesso molto gradito, tengono lontano questo fastidioso insetto.

Il geranio

Con i suoi colori sfavillanti e brillanti, i suoi fiori delicati e dal profumo intenso, i gerani sono una delle piante più conosciute per contrastare le zanzare, per le quali questi vegetali hanno un odore repellente. Il geranio, pianta da appartamento, terrazzo o giardino, è semplice da coltivare e mantenere ed è alla base di numerosi rimedi naturali contro gli insetti fastidiosi.

La citronella

La citronella è in realtà una pianta originaria delle regioni dell’Asia Meridionale ma è perfettamente in grado di adattarsi a climi temperati come quello del nostro paese. Di un verde acceso, le sue foglie sono fonte di un odore intenso, simile a quello del limone, molto fresco e gradevole, e da esse si estrae un olio essenziale specifico, ingrediente base per la produzione di numerosi rimedi contro le zanzare: dai liquidi per le fiaccole, alle candele da esterno, oggetti semplici e che, oltre ad adempiere al compito di tenere alla larga le zanzare, oltre a creare un’atmosfera elegante e magica nelle sere d’estate.

La calendula

Molto nota per le sue proprietà lenitive in caso di irritazioni della pelle, la calendula è essenziale in crema dopo una puntura di zanzara (ma anche di pappataci e altri insetti), ma fin da prima si rivela essere un alleato importante contro gli insetti. I suoi fiori dal colore acceso e dalle tonalità che vanno dall’oro al rosso, passando per l’arancione, producono infatti un odore molto intenso, repellente per le zanzare, ma anche per i parassiti. Semplice da coltivare in vaso, magari sul balcone di casa, predilige un’esposizione in pieno sole.

L’incenso

L’incenso, o falso incenso, non ha nulla a che fare con quello utilizzato durante i riti religiosi (quello ha origine dalla resina oleosa della Boswellia sacra). Questa pianta, il cui nome botanico è Plectranthus coleoides, si chiama però falso incenso proprio perché produce un odore forte, molto simile ad esso. Anche questa è semplice da coltivare e mantenere in appartamento e ha un effetto repellente.

L’eucalipto

Sono tanti gli usi che si possono fare dell’eucalipto, una volta iniziata la coltivazione. È noto principalmente grazie alle sue proprietà curative in casi di difficoltà nella respirazione, di raffreddori e raffreddamenti invernali, ma si rivela anch’esso un alleato estivo contro le zanzare. Poiché può crescere notevolmente, fino a raggiungere i 25 metri di altezza, si sconiglia di tenerlo in appartamento. Preferisce ampi spazi e necessita di costante potatura nel periodo di primavera, che vi permetterà di controllare le sue dimensioni.

Il basilico

Una delle piante più comuni nelle case italiane, legata a doppio filo con la cultura della cucina mediterranea, il basilico si rivela una pianta dall’efficace azione antizanzare. Molto semplice da coltivare, anche se spesso ne sarà necessario il rinnovamento ogni anno, il basilico è perfetto da tenere in un vaso in balcone o vicino alle finestre.

NEWS ECONOMICHE DAL MONDO