Le ciliegie e i loro benefici

 

Le ciliegie e i loro benefici

 

 

Una tira l’altra, ed è proprio vero! La loro stagione sta arrivando velocemente e non potevamo non raccontarvi quanto bene fanno al nostro organismo e le cose buone che possono ispirare. Stiamo parlando di uno dei frutti più amati, insieme alle fragole: le ciliegie e i loro benefici.

La storia delle ciliegie è ancora un mistero. Non si conosce con esattezza da quale parte del mondo provengono, ma è provato che l’albero di ciliegie è presente nell’area del Mediterraneo da oltre 3.000 anni. Bellissimo in fiore e non, dà i suoi rossi e succosi frutti in primavera e in estate. A Vignola, dove si trova una delle nostre filiali, esiste una varietà particolare di ciliegia, la Moretta di Vignola, a marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta).

Proprietà:

  • Contengono proteine, sono ricche di vitamine A e C, e di sali minerali, tra cui soprattutto calcio, fosforo, potassio, sodio e magnesio.
  • Sono amiche dei diabetici: lo zucchero che contengono si chiama levulosio, e non presenta controindicazioni per chi soffre di diabete.
  • Contengono un antiossidante chiamato antocianine, che aiuta in casi di infiammazione, e per questo sono efficaci per il trattamento della gotta.
  • Sono ricche di flavonoidi, stimolano la produzione di collagene e favoriscono il controllo dei livelli di colesterolo nel sangue.
  • Hanno proprietà depurative, diuretiche, disintossicanti e dissetanti, e grazie all’acido malico stimolano l’attività del fegato.
  • Abbastanza ricche di melatonina, pare che favoriscano il sonno.
  • Hanno forti proprietà lassative. Ne è sconsigliata l’assunzione da parte di bambini di età inferiore ai tre anni.

Cosa si fa con le ciliegie?

Ciliegie di Vignola sciroppate

Ingredienti: 2 kg di ciliegie, 200 gr di zucchero, 1 l d’acqua.

Procedimento: Riempire una pentola di acqua calda e metterla sul fuoco, quindi versare lo zucchero. Portare a ebollizione il contenuto della pentola e, una volta che lo zucchero si sarà sciolto, toglierla dal fuoco. Sciacquare le ciliegie sotto acqua fresca e togliere il picciolo. Ora sistemarle nei vasetti precedentemente sterilizzati, quindi versare lo sciroppo preparato in precedenza. Agitare dolcemente il contenitore per eliminare le bolle d’aria infine chiudere il tappo. Le ciliegie sciroppate sono pronte per essere consumate.

Torta rustica con ciliegie di Vignola

Ingredienti: 200 gr di farina 00, 300 gr di ciliegie, 100 gr di zucchero, 1 bustina di lievito per dolci, una bacca di vaniglia o una fiala di estratto di vaniglia, 2 uova, 100 gr di olio di semi di arachidi, 40 gr di burro, zucchero a velo per decorare.

Procedimento: Togliere il nocciolo e tagliare le ciliegie a pezzi grandi. Montare le uova con lo zucchero e la vaniglia per ottenere una spuma soffice, quindi unire delicatamente la farina setacciata con il lievito. Ora aggiungete la farina, l’olio e il burro freddo per ottenere un composto denso e corposo. Unite le ciliegie all’impasto e mescolate delicatamente. Imburrare e infarinare una tortiera quindi versare l’impasto. Cuocere a 180° C per 30 minuti in forno statico. Una volta sfornata, lasciare raffreddare la torta nella teglia e servire dopo averla spolverizzata con lo zucchero a velo.

 

NEWS ECONOMICHE DAL MONDO