Scottature solari e come trattarle

Olafur Eliasson – The Weather Project, 2003, Monofrequency lights, projection foil, haze machines, mirror foil, aluminium, and scaffolding, 26.7×22.3×155.4m, Turbine Hall, Tate Modern, London

Olafur Eliasson – The Weather Project, 2003, Monofrequency lights, projection foil, haze machines, mirror foil, aluminium, and scaffolding, 26.7×22.3×155.4m, Turbine Hall, Tate Modern, London

 

L’estate è arrivata e con lei si avvicinano le vacanze, il relax, la voglia di mare, ma anche di montagna. Qualunque sia la vostra meta, ecco alcuni consigli per affrontare le scottature solari e come trattarle.

Per il bagno: rimedi lenitivi
Bicarbonato e aceto di mele: il bagno è molto utile per alleviare le scottature solari in quanto dona sollievo immediato. Il quale sarà anche maggiore se si aggiunge all’acqua tiepida mezzo bicchiere di bicarbonato, un bicchiere di aceto di mele e un po’ di sale grosso.

Tè verde: preparare qualche tazza, quindi togliere le bustine e metterle da parte, quindi aggiungete il tè verde all’acqua della vasca da bagno.  Una volta terminato il bagno, per ottenere effetto maggiore dal tè verde, apporre le bustine di tè sulla zona interessata per lenire ulteriormente il fastidio.

Dopo il bagno: impacchi e decotti decongestionanti e rinfrescanti
Gel di Aloe vera: tra i rimedi fai da te più efficaci contro le scottature solari c’è l’aloe vera, elemento imprescindibile per l’autoproduzione naturale in molti prodotti e di cui abbiamo già parlato altre volte. Oltre alla propria azione lenitiva, è molto utile per evitare di spellarsi. Applicare l’aloe in gel fresco di frigo su tutta la zona interessata con un leggero e delicato massaggio. È possibile ripetere l’applicazione fino a tre volte al giorno.

Cetriolo: adatto per alleviare la stanchezza degli occhi, è anche un ottimo rimedio naturale per lenire il fastidio da scottature solari. Frullare un cetriolo e filtrare la polpa, quindi applicare il liquido con un panno di cotone. Va bene sia per il viso che per il corpo. È possibile sostituire il cetriolo con il melone, seguendo lo stesso procedimento.

Latte freddo: da sempre utilizzato come lenitivo, può essere applicato freddo sfruttando una garza imbevuta sulla zona scottata.

Tiglio e camomilla: sono i due ingredienti perfetti per creare un decotto decongestionante. Lasciare le erbe in infusione in un pentolino di acqua bollente. Quando il decotto sarà intiepidito, filtrarlo, immergere una garza e tamponare la pelle.

Olio di oliva e albumi: unire due albumi con due cucchiai di olio di oliva, cuocere a fuoco basso per qualche minuto e una volta che gli ingredienti saranno perfettamente amalgamati, applicare l’impacco sulla pelle.

 

Scottature solari: come non spellarsi?
Tenero la pelle ben idratata anche dopo la spiaggia sia dall’esterno con creme e lozioni idratanti, che dall’interno, bevendo molta acqua. Un consiglio in più: evitare docce troppo fredde, rinfrescare la pelle senza strofinare con spugne ruvide e utilizzare bagnoschiuma delicati e poco schiumogeni. Se la spellatura è già in atto, è consigliabile utilizzare un esfoliante delicato che aiuterà la pelle a rigenerarsi.

 

Scottature solari: i consigli

  • Evitare di esporvi al sole se non è necessario;
  • Evitare le ore più calde, dalle 12 alle 15, o rimanere all’ombra anche se il cielo è un po’ nuvoloso;
  • Applicare la crema solare con protezione 30 o 50 facendo attenzione a coprire soprattutto le zone scottate
  • Non dimenticare gli occhiale da sole e una maglietta per coprire le spalle;
  • Mantenete sempre la pelle ben idratata;

 

Scottature solari: come prevenirle

Applicare sempre la crema solare, più volte durante la giornata;

A livello di alimentazione, consumare alimenti ricchi di licopene, come pomodori e anguria, e di vitamina C, vitamina E, betacarotene, selenio e zinco, come spinaci, carote, peperoni, agrumi, albicocche, ma anche olio di oliva, cereali integrali e yogurt. Anche il tè verde è ottimo in quanto ricco di polifenoli che proteggono le cellule della pelle.

NEWS ECONOMICHE DAL MONDO